Giovedì 24 Aprile 2014
PRIMO PIANO
ANDREAS SEPPI È PRONTO PER ENTRARE NEI TOP 10?
  
  

Daily Network
© 2014
PRIMO PIANO

ROLAND GARROS DAY 14 - Sara Errani "Quello che mi ha sorpreso di più era come tirava piatto e vicino alla rete."

09.06.2012 19:40 di Enrico Milani  articolo letto 478 volte
Fonte: Dal nostro inviato a Parigi Enrico Milani

"Sono partita molto male. Lei era più rilassata, giocava molto bene ed era difficile iniziare il punto dove volevo giocarlo. Con queste giocatrici se inizi male, si sciolgono e giocano ancora meglio. Lei tira molto forte, colpi piatti e profondi. Mi sentivo sempre molto aggredita  sia sul suo servizio che sul mio. Vinceva tanti punti gratis, con pochi scambi. Non ma ha sorpresa perché lei in questo momento è la più forte del mondo , tira forte, ha le idee chiare. Se lo scambio si allungava faceva qualche errore, ma non riuscivo a giocare come volevo. Quello che mi ha sorpreso di più era come tirava piatto e vicino alla rete. La palla era veloce e facevo fatica a far girare la palla."
E' delusa, ma non troppo Sara Errani battuta 63 62 da Maria Sharapova nella finale del singolare femminile del Roland Garros 2012. Oggi la n. del mondo era quasi in giocabile, 37 vincenti contro 29 errori non forzati e 6 aces di cui due nell'ultimo gioco per salire al match-point. Se per 20 minuti ha aleggiato sul centrale il fantasma di Natasha Zvereva (finale persa contro Steffi Graf 6/0 6/0), Sara perdeva 4/0 e dava l'impressione di essere in balia della Sharapova, il gioco si è poi riequilibrato e nel secondo set malgrado lo score 6/2 tutti i giochi sono stati combattuti con Sara che avrebbe potuto brekkare almeno due volte la russa.


"Comunque sono contenta di queste due settimane. E' più la gioia di essere arrivata in finale che la delusione per la sconfitta. Ad un certo punto (Sara aveva fatto una bellissima smorzata vincente) mi sembrava surreale essere sul centrale  a giocare contro Sharapova con il pubblico che gridava il mio nome. Sono 10 del mondo anche se non mi sento top-ten, quattro nella race, anche se non penso minimamente al Master di Istanbul. Voglio solo pensare a giocare le miei partite e poi si vedrà. So bene che non andrà sempre così e devo essere brava non buttarmi giù quando arriverà la prima sconfitta. In queste due settimane ci sono state tante emozioni, ma non mi sono fermata mai un secondo, giocavo, mangiavo e di corsa a letto. Voglio riguardarmi con calma qualche partita , ho voglia di rivedere quello che ho fatto da fuori, con calma. La premiazione è stato un momento emozionante. Mi emoziono anche adesso, pensavo al campo a tutto il pubblico presente, una grande emozione."

Grazie Sara per queste due settimane di sogno.


Altre notizie - Primo Piano
Altre notizie
 

FED CUP : ITALIA ELIMINATA 4-0 DALLA REPUBBLICA CECA

OSTRAVA – L’Italia si ferma in semifinale di Fed Cup. Alla Repubblica Ceca è bastato il terzo singolare per chiudere la sfida sul veloce indoor della Cez Arena di Ostrava. Petra Kvitova, numero 6 del ranking mondiale, ha superato in due set Roberta Vinci, schie...

EDBERG CARICA FEDERER: IN AUSTRALIA È ANCORA UN GRANDE

''Penso che ci sia ancora grande tennis in lui. Se riesce a rimanere in buona salute e motivato, lavorando ogni giorn...

WTA SEUL : FRANCESCA SCHIAVONE IN SEMIFINALE

Accede alle semifinali del WTA di Seul Francesca Schiavone che supera in tre set 46 64 64 la giapponese Kimiko Date-Krumm, ex...

SAN MARINO CHALLENGER - STARACE KO, VOLANDRI E CECCHINATO NEI QUARTI

Giornata negativa per i tennisti italiani impegnati nel secondo turno del “San Marino Open”, challenger Atp (mont...

FED CUP, BINAGHI: "ABBIAMO UNA GRANDE SQUADRA! ADESSO ROMA E IL ROLAND GARROS..."

PALERMO – “E’ stato un match al cardiopalmo, si è visto anche in campo che abbiamo giocato e batt...

STIRAMENTO AL RETTO FEMORALE PER FOGNINI, ECCO LA SITUAZIONE

Fabio Fognini, rientrato in Italia da Chennai, si è sottoposto ad una ecografia che ha evidenziato una piccola lesione...
   Pianeta Tennis Norme sulla privacy